Enjoy the small things – Godere delle piccole cose

Seguo sempre il blog di una mamma californiana, KELLE HAMPTON, la cui seconda figlia è down (Nella Cornelia). Sono capitata qui per caso e non riesco più a farne a meno. Nelle sue parole, nelle sue splendide fotografie, Kelle  racconta e mostra la quotidianità di una famiglia che gode delle piccole cose di ogni giorno e soprattutto dello stare insieme andando oltre le apparenze.

Kelle non era a conoscenza che sua figlia fosse down. Nel post dedicato alla nascita di Nella, scrive:

I knew the minute I saw her that she had Down Syndrome and nobody else did. I held her and cried. Cried and panned the room to meet eyes with anyone that would tell me she didn’t have it. I held her and looked at her like she wasn’t my baby and tried to take it in. And all I can remember of these moments is her face. I will never forget my daughter in my arms, opening her eyes over and over…she locked eyes with mine and stared…bore holes into my soul”.

“Love me. Love me. I’m not what you expected, but oh, please love me”.

Kelle racconta dello shock subìto appena nata sua figlia, quando si è accorta per prima, guardandola, che fosse down. Cercava in giro qualche sguardo rassicurante che le dicesse che si sbagliava, e prendendola in braccio la scrutava come se non fosse veramente sua figlia. Completamente disorientata. Poi all’improvviso sua figlia Nella l’ha guardata e quello sguardo, a contatto diretto col suo, sembrava dirle:

Amami,  amami. Non sono quello che realmente ti aspettavi, ma per favore amami!!!

That was the beginning of my story“.

 Così è iniziata la storia della loro vita insieme, godendo delle piccole cose.

Dopo la nascita di Nella, Kelle ha creato una fondazione americana di supporto a favore di tutte le persone affette da sindrome di down, come raccontato qui.

Lo scopo di questa fondazione è di creare la cultura che accetti la realtà e  la bellezza dei bimbi down affinchè essi vengano riconosciuti e apprezzati come gli altri bimbi, e affinchè anche loro abbiano un futuro dignitoso come i loro coetanei.

 

I BAMBINI CI CAMBIANO LA VITA

E I VOSTRI FIGLI?

COME HANNO CONTRIBUITO A MIGLIORARE LA VOSTRA VITA?

 

 

 

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in medicina, palliative, genitori, malattia, white, B, famiglia, bambini, lutto,family,parents,children

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...