Il mio secondo figlio

Aspetto il mio secondo figlio. Sono felicissima, lo desideravamo da tanto.

Ma ho paura. Di come sarò.

Il nostro primo figlio, adorato, non c’è più.  Se l’è portato via fisicamente una malattia terribile, maledetta, poco tempo fa.

Riuscirò a distinguere il mio atteggiamento di ricordo perenne e confronto col mio bimbo che non c’è più con quello nuovo, che amo già, che arriverà??

Sia chiaro, nessuno sostituirà nessuno.

 Ma riuscirò io a non stare male, a dare anche a questa piccola vita il mio 100% senza sguardi e pensieri verso l’altro bimbo che non c’è più ?

Riuscirò a non piangere rivedendo le stesse tutine, gli stessi giochi?

Riuscirò a sorridere comunque in quei momenti?

Ho anche paura che il concentrarmi sul mio nuovo bimbo e sforzarmi di non fare paragoni mi porterà a dimenticarmi di mio figlio che non c’è più … questo è quello che temo e che vorrei non accadesse perchè non me lo perdonerei…MAI”.

LASCIO CARTA BIANCA A VOI, MAMME E PAPA’.

SICURAMENTE TROVERETE PAROLE MIGLIORI DELLE MIE PER CONFORTARE, CONSIGLIARE, CONDIVIDERE LE VOSTRE ESPERIENZE CON QUESTA MERAVIGLIOSA MAMMA.

PERSONALMENTE CREDO SOLO CHE FORSE SARA’ IL TEMPO E IL NUOVO ARRIVATO AD ORCHESTRARE AL MEGLIO LE EMOZIONI DI TUTTI.

Annunci

2 commenti

Archiviato in medicina, palliative, genitori, malattia, white, B, famiglia, bambini, lutto,family,parents,children

2 risposte a “Il mio secondo figlio

  1. In modo molto diverso è l’ansia che assilla tutte le mamme, quando arriva il secondo e ancora di più il terzo figlio. Nessuno sa mai come sarà il nuovo arrivato, se sarà in grado di amarlo come si è amato il figlio precedente, commettendo gli stessi errori o comportandosi in modo diverso perché nel frattempo anche noi siamo cambiati. Si sbaglierà, si correggerà il tiro, si vivrà giorno per giorno. Ogni tipo di esperienza modifica il modo di percepire la nostra vita e di chi ci circonda. Non temere le tue emozioni, non soffocarle, affrontale però con la gioia che il tuo nuovo bambino ti porterà. Perché nel momento in cui lo guarderai negli occhi ti renderai conto che seppur con la stessa tutina del fratello sarà un’altra persona. E’ così. Voler bene al nuovo bambino non vuol dire volerne di meno al figlio che non hai più con te. E comunque sono felicissima per te! Tienici aggiornate su come procede la tua gravidanza. Mi piacciono sempre le storie dei nove mesi!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...